Alimentazione vegetariana e vegana per gli sportivi

L’alimentazione e lo sport sono un’abbinamento che stimola le più incredibili associazioni mentali, delle quali la più frequente è sicuramente la carne, carne in quanto muscolo necessario alla pratica sportiva. Nulla di più sbagliato o meglio, nulla di così limitato e restrittivo. Pensiamo a quello che mangiano i più grandi e muscolosi animali del pianeta, gli elefanti per esempio, che sono sostanzialmente erbivori.

Perché l’uomo dovrebbe essere diverso? Se analizziamo gli alimenti vegetali dal punto di vista bromatologico possiamo notare che essi contengono proteine, carboidrati, sali minerali (tra cui il ferro) e oligoelementi, cioè tutti i principi nutritivi di cui il muscolo necessita, di conseguenza un’alimentazione vegetariana, che si basa prevalentemente o esclusivamente (vegana) su alimenti di derivazione vegetale quali cereali, legumi, verdura, frutta, frutta secca, semi oleosi e alghe può essere compatibile sia con la salute umana, sia con la pratica sportiva, anche quando questa viene svolta a livello agonistico come dimostrano ormai sempre più numerosi atleti di varie discipline.

Nel momento in cui si volesse intraprendere un’alimentazione che riduca o abolisca gran parte degli alimenti di origine animale è importante documentarsi su come implementare ed equilibrare la nostra alimentazione affinchè si introducano tutti i principi nutritivi che sono indispensabile per il nostro fabbisogno nutrizionale. Non basta eliminare, bisogna sostituire e in modo efficiente! La componente nutrizionale a cui si deve rivolgere maggiore attenzione è la parte proteica insieme alla parte vitaminica. Può sembra a prima vista un grosso ostacolo, ma Madre natura ci aiuta in questo ci aiuta, basti pensare che gli unici alimenti completamente privi di proteine sono lo zucchero, gli olii, l’acqua, le bevande alcoliche e alcune analcoliche.

L’elemento più importante che dobbiamo prendere in considerazione, a prescindere dal tipo di alimentazione che desideriamo seguire, onnivora, vegetariana, vegana etc. è la VARIETA’! In natura non esiste un alimento che sia completo, pertanto la completezza dal punto di vista nutrizionale si deve ottenere variando il più possibile i cibi che mangiamo. IN una dieta vegetariana che comprenda i derivati animali, uova e latticini, possiamo trovare davvero tutti i nutrienti di cui il nostro organismo necessita, mentre è solo nella dieta vegana che risulta più difficile mantenere livelli ottimali di vitamina B12 richiedendone l’inclusione mediante cibi arricchiti o integratori alimentari.

A ognuno di noi la scelta di quale alimentazione preferire e…Buon appetito a tutti!

D.ssa Stefania Acquaro